Media Mestica – ‘Scuola Aperta, 2017’

Immagine

di Emanuela Cartechini ed Elisabetta Mascellani

Sabato 14 e 28 gennaio la Scuola secondaria di primo grado “E.Mestica” ha aperto le porte agli studenti delle scuole primarie che stanno scegliendo la scuola media e ai loro genitori, che li accompagnano in questa importante decisione.

Le due giornate di Scuola Aperta 2017, quest’anno come non mai, sono state una importante occasione per mostrare ai numerosi visitatori come una scuola, proprio nelle difficoltà contingenti, – quelle oggi imposte dal recente sisma con il cambio di sede avvenuto all’inizio dell’anno scolastico nel disorientamento di tutta la città, – sia fatta, sì, di Strutture burocratiche ed informatiche, di Programmi, di Piani e Progetti di Proposte formative ben redatti o di Iniziative originali e divertenti, ma che il suo vero motore sono le persone, coloro che si dedicano ogni giorno con competenza alla loro realizzazione.

 

I docenti prof. Renzo Lambertucci e prof.ssa Antea Calia

I docenti prof. Renzo Lambertucci e prof.ssa Antea Calia

Una scuola è fatta soprattutto del suo personale e dei suoi docenti, della loro professionalità, che, ciascuno con i propri valori, le proprie idee, i propri talenti declinati nell’agire professionale quotidiano, danno valore e vita all’opera formativa quotidiana.

 

E in tanti, colleghe e colleghi, hanno coinvolto gli studenti di tutte le classi nell’allestimento dei vari laboratori che si sono svolti durante gli open days: la sensibilità estetica e artistica della pittura su tessuto, il colore delle parole nelle poesie dipinte, la vitalità dell’inglese nel CLIL e nelle miming stories,

E, ancora, i video che hanno permesso uno sguardo sul lavoro d’aula e sull’impegno di ogni giorno

e, infine, le musiche delle jam session che hanno accompagnato le visite.

l’attenzione alla persona nello sportello inclusione, il bon-ton della cerimonia del tè all’inglese,per citarne alcuni.

Tutto ciò non è che un saggio riduttivo dell’Offerta Formativa, che si realizza nella quotidianità della relazione educativa, nell’esercizio coerente e costante della prassi didattica rivolta al successo formativo di tutti gli studenti, nessuno escluso.

La scuola media Mestica, la scuola storica della città, ambisce a rimanere sul solco della sua tradizione, ma, nelle molteplici mutazioni di sede e contesto, è pronta a tutte le sfide che si presenteranno per il futuro: come la più moderna sede prevista dalla nuova organizzazione scolastica della città annunciata dal sindaco Carancini.

FINE